MAGAZINE 365G
Cane steso con problemi intestinali
Consigli del veterinario

Problemi intestinali nel cane

Alzi la mano chi possiede un cane e non ha una galleria di foto imbarazzanti nel proprio smartphone.
Praticamente tutti ne siamo pieni, specialmente per farle vedere al veterinario quando, presi dal panico, ci troviamo a dover raccogliere una pappetta caldiccia dal marciapiede, atto irrinunciabile se si vuole essere persone civili e rispettose dell’altro (oltre a non voler prendere una multa).

I problemi gastrointestinali del cane possono essere davvero fastidiosi: per il cane che prova dolore e per il proprietario che deve gestire l’incapacità di trattenere le feci da parte del proprio animale.

QUALI SONO I PROBLEMI INTESTINALI PIÙ FREQUENTI?
Tra i disturbi gastrointestinali, certamente la diarrea è la condizione più frequente.

IL RUOLO DEL MICROBIOTA INTESTINALE
Il microbiota intestinale non è altro che una moltitudine (miliardi) di microrganismi che convivono all’interno dell’intestino in modo simbiotico.

Quando sono in equilibrio, definito eubiosi, l’intestino riesce a lavorare in modo egregio: l’organismo assimila in modo corretto i nutrienti, le feci si formano in modo normale, con la giusta consistenza e frequenza.
Se si instaura uno squilibrio, la disbiosi, si crea una prevalenza di batteri (o altri microrganismi) che sovrastano gli altri e che provocano, di solito, diarrea.

CAUSE DI DIARREA
Le cause sono davvero tantissime, e portano tutte alla disbiosi: la perdita di equilibrio del microbiota intestinale.
Tale condizione di solito è transitoria in quanto il microbiota tende a tornare alla condizione di equilibrio in poco tempo.
Tra le più frequenti cause troviamo:

  • vermi intestinali - possono essere causa di diarrea, anche se non sempre si manifestano con segni clinici evidenti
  • cambi di alimentazione repentini - il passaggio da una marca di croccantini ad un’altra, da un cibo umido a secco (o viceversa) provocano stress all’intestino che reagisce con la diarrea
  • colpi di freddo o di caldo - come per noi, anche il cane può subire stress intestinale con l’aria condizionata troppo alta, oppure per un caldo esagerato
  • indiscrezione alimentare - aver mangiato troppo cibo, o cibo non digeribile (o anche sostanze potenzialmente tossiche). Frequente il rubare dalla spazzatura cibo buttato.
  • forte stress - lunghi viaggi, traslochi, abbandono, sono tutte condizioni fortemente stressanti per il cane e il suo intestino che, inevitabilmente, può reagire con la diarrea.
Cane sul tappeto che guarda in su

DIARREA DA GIARDIA
Tra le cause più frequenti di diarrea troviamo la Giardia, un parassita intestinale considerato ubiquitario, perché presente nell’intestino di praticamente tutti i mammiferi.
Il suo ambiente abituale è l’acqua stagnante delle fognature dove può rimanere infestante per moltissimo tempo.
Questo parassita è ovunque ed è per questo che, piuttosto che considerarlo un nemico da eliminare, sarebbe bene pensare a come conviverci, perché è praticamente impossibile che il cane non si infesti.

QUANDO LA GIARDIA DIVENTA PATOGENA?
La Giardia provoca sintomi (di solito diarrea, abbattimento, dimagramento) in particolare nei cuccioli.
Non in tutti, però, provoca il sintomo per cui si pensa che potrebbe essere presente anche una predisposizione soggettiva, una maggior sensibilità del cucciolo al parassita.
Nell’adulto è molto raro che la Giardia sia la reale causa di diarrea.
In generale, la Giardia provoca sintomi solo se c’è una riduzione delle difese immunitarie e/o si è instaurata una forte disbiosi (il disequilibrio nel microbioma intestinale).
Ecco perché, è sempre bene, in caso di diarrea da Giardia, cercare altre cause predisponenti, oltre alla sua presenza.

CURE DELLA DIARREA DA GIARDIA
Come per tutti i problemi gastrointestinali, in caso di diarrea è sempre bene rivolgersi al proprio medico veterinario che, dopo una visita, effettuati gli eventuali ulteriori accertamenti, appronterà una terapia adeguata.

Se il veterinario accerta la presenza di Giardia, soprattutto nel cucciolo, la cura sarà rappresentata dall’utilizzo di farmaci antiparassitari che, riducendo la carica del protozoo, faranno ridurre conseguentemente anche i sintomi.
Non esistono, infatti, farmaci specifici contro la Giardia e anche l’utilizzo di Antibiotici, soprattutto nel cucciolo, è sconsigliato.

COME CAPISCO CHE IL CUCCIOLO È GUARITO DALLA GIARDIA?
Il trattamento della diarrea da Giardia è volto alla risoluzione dei sintomi clinici, quindi alla scomparsa della diarrea.
Quando questo avviene, il piccolo è guarito.

TRATTAMENTO DELLA DIARREA DA ALTRE CAUSE
Altra causa frequente di diarrea nel cane adulto è alimentare (indiscrezione, eccesso di cibo, cambio repentino di alimenti).
In questo caso, il veterinario consiglierà la somministrazione di presidi che riducano il sintomo e integratori che ripristinino l’equilibrio del microbiota intestinale: fermenti lattici, diete medicate e altri.
Di solito queste condizioni sono autolimitanti e durano poco più di qualche giorno.
Anche in questo caso, è sconsigliato l’utilizzo di farmaci antimicrobici.

In caso di diarrea, senza apparenti cause scatenanti, è importante rivolgersi al veterinario che, attraverso particolari accertamenti, possa escludere cause infettive e possa somministrare le terapie più adeguate.

Articoli simili

Tutti gli articoli
Cane sulla neve con pallina in bocca
Consigli del veterinario

Artrosi nel cane

leggi tutto
Due cani che giro interno a una femmina in calore
Consigli del veterinario

Cani in calore: tutto quello che bisogna sapere

leggi tutto
Cane che non vuole mangiare le sue crocchette
Consigli del veterinario

Alimentazione del cane: alcuni consigli

leggi tutto
Coppia di cani insieme ai proprietari
Consigli del veterinario

Sterilizzazione del cane

leggi tutto
Veterinario guarda pelo del cane
Consigli del veterinario

Dermatite seborroica nel cane

leggi tutto
Veterinario che controlla l'orecchio del cane
Consigli del veterinario

Otite nel cane: cause e rimedi

leggi tutto

>>Entra
a far parte
del club 365G
REGISTRATI!
>>